Curiosità

Valve vuole ridurre i requisiti per la realtà virtuale di HTC

HTC oggi è una delle proposte di realtà virtuale più completa, e come nel caso di Oculus Rift per il suo funzionamento è consigliato un hardware molto esigente.

Valve, che ha lavorato a stretto contatto con HTC per lo sviluppo di questo visore, sta cercando di ridurre i requisiti minimi in modo significativo, per portare l’esperienza a più utenti possibile.

Il pensiero di HTC è che:

“se la GPU può funzionare a 45 Hz, molte più persone potranno godere della realtà virtuale”.

Una GTX 680 potrebbe essere sufficiente

Alex Vlachos, uno dei responsabili di questo progetto, ha dichiarato in un discorso al GDC, che l’azienda si sta per apprestare a lanciare un plugin per l’unità che renderà le scene di questi mondi virtuali più efficienti, allo stesso modo, ci dicono, che HTC Live potrebbe girare con una NVIDIA GeForce GTX 680, una scheda grafica addirittura apparsa nel 2012.

L’ingegnere ha spiegato che, il loro obiettivo è tutto improntato nella riduzione del costo della realtà virtuale”.

Sia Oculus che HTC/Valve raccomandano queste potenti GPU perché sono in grado di offrire frequenze di aggiornamento a 90Hz, un modo efficace per migliorare l’esperienza VR, ma HTC oggi sembra rappresentare una alternativa per permettere a tutti di godere della stessa qualità dei 90 Hz a 45 Hz e quindi diminuire di netto il costo della Realtà Virtuale.

Una proposta economica che si avvicina alla PlayStation

Nel suo discorso Vlachos (direttore di Valve) ha spiegato come l’obiettivo sarà quello di implementare un sistema di “qualità adattiva”, che si concentrerà sulla definizione di determinate aree dello schermo a discapito di altre aree (ad esempio, negli angoli, a cui si concede meno attenzione) con qualità inferiore.

Nei loro test con una scheda GTX 680 sono stati ottenuti risultati soddisfacenti, il che avrebbe un impatto diretto sul costo della soluzione finale dell’hardware per godere di queste esperienze.

HTC Vive costa 899 euro, un costo sopra la media, ma se questa tecnologia venisse implementata non si dovrebbero investire grandi somme per migliorare il PC.

HTC si avvicina alla politica di Playstation VR

L’obiettivo sembra essere quello della politica della PlayStation VR, che costerà 399 euro ($ 499 con la macchina fotografica e controller PS Move) e che, a priori, potrebbe essere il più attraente per i milioni di utenti PS4.

Qui si devono confrontare le esperienze:

“se HTC sarà in grado di offrire qualcosa di veramente diverso rispetto alla PS4 e pSVR, HTC e Valve potrebbe avere un vantaggio enorme sul suo principale competitor Oculus”.

http://www.realtavirtuale.net/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *